ALATRI 2009 - 10° ANNIVERSARIO dell'EURO

"CONOSCERE l'EURO" - 1ª Mostra Numismatica nel 10° anniversario dell'istituzione della Moneta Unica Europea.

Dal 19 settembre al 18 ottobre 2009 si svolge in Alatri una manifestazione che si rivelerà come un unicum in ambito mondiale.

Il Circolo, pur portando l'appellativo di "numismatico", sin dalla fondazione non era riuscito ad allestire una Mostra interamente dedicata alle monete.Le difficoltà logistiche (esporre in sicurezza e in modo ottimale il prezioso materiale) ed economiche (le non indifferenti  spese di trasporto, vigilanza, assicurazione ecc.) avevano sempre fatto rinviare siffatte iniziative.

Una serie di concomitanze ( il 25° anniversario dell'Associazione; la volontà di onorare la memoria di due Soci collezionisti filatelico-numismatici quali il Presidente Giovanni Minnucci e il Presidente onorario Americo Cataldi; lo sprone ad effettuare una mostra numismatica da parte di fervidi appassionati, tra cui l'illustre Preside G.B. Mantovani ed il rag. Vittorio Bottini ) ci hanno infuso la necessaria temerarietà.

Grazie ai contributi economici degli Assessorati alla Cultura del Comune di Alatri e della Provincia di Frosinone una parte consistente delle spese vengono affrontate con tranquillità. La collaborazione, avuta da parte dell'Unione Europea (European Commission), della Banca Centrale Europea (European Central Bank) e della Banca d'Italia, permette di mettere a disposizione dei visitatori numerosi opuscoli, riguardanti la storia e le caratteristiche della Moneta Unica Europea, ed i passi fatti dalla sua istituzione nel 1999. I sostegni, ricevuti da parte di tutti i Soci e della Fondazione Iannarilli Onlus, si dimostrano importanti per affrontare l'impegno preso.

Una parte fondamentale nell'impresa viene assunta da EUROCOLLEZIONE (http://eurocollezione.altervista.org), il sito internet più specializzato nella storia e descrizione delle varie monete in euro, che ci autorizza a creare dei pannelli della mostra con immagini e notizie riprese da esso.

Ed infine, ma certamente ai primi posti per importanza, alcuni amici collezionisti e diversi commercianti numismatici, tra cui per competenza e per solidarietà la ditta FRONTINI di Milano, i quali ci hanno fornito in prestito gratuito le monete più rare ed importanti per l'esposizione.

I numeri della MOSTRA:

250 pannelli con notizie sull'EURO e su tutte le monete emesse sino alla data della manifestazione dai 19 Paesi facenti parte dell'Eurozona;

20 vetrine espositrici contenenti:

    a) tutte le prime confezioni ufficiali con le serie ordinarie di monete emesse dalle varie Nazioni;

    b) tutte le confezioni con le varianti di conio (Europa cartina tipo 2);

    c) tutti i 2 Euro commemorativi;

    d) 50 tra curiosità e varietà di conio (per le monete) e di stampa (per le banconote);

    e) un'importante selezione di monete in argento riguardanti le grandi tematiche europee come: le Presidenze dell'Unione Europea (2002-2009); il Benvenuto e gli Anniversari dell'Euro; l' "Europe Coin Programme" dal 2004 al 2009.  

Un migliaio di pubblicazioni donate dall'Unione Europea, dalla Banca Centrale Europea e dalla Banca d'Italia.

Tutto viene riportato nell'interessante pieghevole, ideato graficamente dal prof. Mario Ritarossi, e che si riporta sotto integralmente. In esso vengono citate alcune curiosità relative agli euro coniati da ogni Nazione dell'Eurozona (attualmente 19) e come riconoscere e collezionare anche le banconote in Euro.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

L'amico Ritarossi (questo Circolo dovrebbe fargli un monumento!) si occupa del manifesto, del cartoncino-ricordo, della parte grafica del depliant e dell'annullo speciale. Veramente suggestiva appare la scena della moneta gigantesca da 1 euro, che sembra, scendendo per lo scalone della Porta Maggiore dell'Acropoli di Alatri, venire incontro a chi guarda. Parimenti apprezzabile è il disegno dell'annullo, che, riprendendo il motivo della faccia comune della moneta (la mappa dell'Europa con a semicerchio le 12 stelle), trasforma l' 1 in 10 abbinandolo alla parola "anniversario" (vedere il disegno a fianco).

L'IMPORTANZA DELLA MOSTRA

All'inizio del 2009, con l'entrata della Slovacchia nella Moneta Unica Europea, una Mostra itinerante sull'istituzione dell'Euro, con l'esposizione delle monete e banconote circolanti e pannelli descrittivi, viene approntata dalla Banca Centrale Europea. Può essere visitata anche a Roma in alcuni locali della Banca d'Italia in Via Nazionale. Molto interessante dal punto di vista istruttivo, si ferma però alla sola moneta in circolazione (omettendo anche i 2 euro commemorativi - circa 60 esemplari diversi emessi dal 2004).

La Mostra, ideata e curata dal Circolo Culturale Filatelico-Numismatico Alatrense, presenta un quantitativo di materiale, grazie anche all'ampiezza (circa 600 m²) dei locali de "Il Chiostro di S. Francesco", difficilmente eguagliabile. Ci siamo divertiti a più riprese nel fare delle ricerche su internet per controllare se una iniziativa, simile alla nostra, fosse stata già attuata. Quando ci siamo accertati dell'esito negativo, siamo rimasti sorpresi e nel contempo inorgogliti. La nostra era la prima Associazione in Europa ad aver approntato una simile Manifestazione, e, non essendo possibile che essa potesse essere stata fatta in paesi extraeuropei, si poteva facilmente arrivare alla conclusione che "CONOSCERE l'EURO" fosse la PRIMA MOSTRA NUMISMATICA al mondo, riguardante la Moneta Unica Europea, curata da un Circolo Culturale

 

IL RESOCONTO DELLA MANIFESTAZIONE

La Mostra viene inaugurata il 26 settembre 2009, alle ore 17.00, dal Senatore della Repubblica Italiana On.le Oreste Tofani e dal Sindaco di Alatri Dr. Costantino Magliocca. Sono presenti diverse personalità, tra cui il Prof. Giovanni Battista Mantovani, già preside del Liceo-ginnasio "Conti Gentili" di Alatri, appassionato di numismatica e fautore della manifestazione.

Durante la cerimonia dell'inaugurazione capita un simpatico siparietto. Tagliato il nastro ed entrati, ci si sofferma all'inizio dell'esposizione per sentire gli inni preregistrati dell'Unione Europea ("L'inno alla gioia" di Beethoven) e dell'Italia; mentre va tutto bene per l'inno dell'U.E., per quello dell'Italia succede un inconveniente: terminato una prima volta, l'apparecchio non si spegne come programmato, e l'inno viene trasmesso  una seconda volta. Gli astanti, pur perplessi, restano fermi per ascoltarlo di nuovo; ma lo stesso inconveniente ricapita una terza volta. Finalmente si ha il coraggio di andare a spegnere manualmente l'apparecchio.

Prendono la parola per i saluti di rito il Senatore Tofani, il Sindaco Magliocca e il Presidente del Circolo Marocco. Segue un interessante intervento del Preside Mantovani, il quale si sofferma sui principi fondatori e sui valori dell'Unione Europea, che vanno strenuamente difesi e tramandati alle future generazioni.

Si passa a visitare la Mostra, ci si sofferma dinanzi ai pannelli contenenti la storia dell'avvento della Moneta Unica Europea, della sua materiale realizzazione attraverso le nuove banconote (con unico disegno per tutte le Nazioni partecipanti) e le caratteristiche 8 monete correnti, aventi come "rovescio" un disegno eguale per tutti e per "diritto" immagini scelte autonomamente da ogni paese. Si esaminano i pannelli con raffigurate le singole monete dei 19 Stati dell'Eurozona per passare infine a visionare, nelle apposite vetrine (gentilmente prestate dal  Direttore della Biblioteca del Monumento Nazionale dell'Abbazia di Casamari), le tante emissioni numismatiche già emesse dai vari paesi. Molto interesse riceve la selezione di monete, in metallo prezioso, riguardante le "Presidenze del Consiglio dell'Unione Europea dal 2002 al 2009", e ovviamente tutti gli esemplari che hanno già raggiunto, sul mercato collezionistico, una ragguardevole valutazione. Nelle foto a fianco il Senatore Tofani dinanzi alla vetrina contenenti le monete "Presidenza dell'U.E." e il Preside Mantovani con il Sindaco Magliocca mentre visionano le monete di San Marino.   

 

Come detto, nella Mostra sono esposte moltissime monete in Euro, diverse anche in metallo prezioso (niobio, argento e oro), gentilmente prestate per l'occasione da importante ditte numismatiche italiane. In basso un piccolissimo esempio di quanto potuto ammirare dai visitatori, giunti anche da diverse parti d'Italia. 

                                               

Da sinistra: il 2 euro commemorativo Monaco 2007 "Principessa Grace Kelly" ; il 5 euro in argento Italia 2003 "Presidenza italiana dell'Unione Europea" ; il 50 euro in oro Italia 2003 "Gustav Klimt - Le tre età della donna" ; il 10 euro in argento (della tematica Europa Coin Programme) Irlanda 2006 "Samuel Beckett".   

Ma, come ormai avviene da qualche anno, la parte più piacevole giunge dalla presenza di varie scolaresche, tra cui alcune classi elementari di Alatri. E sono proprio i più piccoli a divertirsi, vengono loro consegnate monetine da 1 a 10 centesimi di diverse Nazioni e li si sprona a cercare tra tutti i pannelli esposti quelli riguardanti le monetine loro consegnate e a indicare a quali paesi appartengono. Seguono momenti di gioiosa partecipazione, con regalo finale dei ricordi della Mostra (depliant del Circolo, pubblicazioni della Banca Centrale Europea e della Banca d'Italia).

Eguale importanza ha la presenza delle classi superiori, che pongono varie domande intelligenti sulla moneta unica, sui vantaggi dell'Eurozona e sulle prospettive del loro futuro. Domande a cui non è certo facile dare risposte precise, ma almeno cercare d'infondere fiducia e speranza.

Durante la manifestazione un filatelista, quale originale ricordo di essa, invia a Bruxelles, sede istituzionale dell'Unione Europea, una busta particolare affrancata da vari francobolli riguardanti l'Europa Unita e l'avvento della moneta unica. L'indirizzo è "poste restante - fermo posta", in modo che, dopo la prevista giacenza e mancata consegna, la busta viene rimandata al mittente con l'applicazione della targhetta nazionale (in questo caso belga) e la dicitura "Adresse insuffisante - Indirizzo insufficiente". Si tratta di un documento di poco valore commerciale, ma di particolare interesse storico-documentaristico (vedere immagine a fianco).    

La Mostra dura dal 26 settembre al 18 ottobre 2009, vede la partecipazione di circa mille visitatori, di cui 633 appongono la firma sull'apposito registro. Diversi chiedono che venga effettuata in un prossimo futuro una nuova esposizione della moneta unica, debitamente aggiornata con l'eventale entrata di nuovi ulteriori Paesi.

L'esposizione presente (e tutte le più importanti che si terranno in futuro) presentano delle particolarità logistiche per essere ben apprezzate. Il largo e lungo corridoio del Chiostro viene diviso in due parti e si utilizzano entrambe le pareti. Per poter ben apprezzare la Mostra occorre iniziare dalla parete sinistra del corridoio e percorrendolo tutto sino all'interruzione, creata artificialmente da piante, drappi ecc., si torna indietro osservando quanto esposto sull'altra parete. Infine si entra nelle tre sale dell'edificio poste prima dell'uscita/ingresso.

Tutte le foto  presenti nell'articolo sono di proprietà di questo Circolo e dei suoi soci. Chi ne volesse una copia può farne richiesta. Il materiale filatelico e numismatico raffigurato non appartiene a questa Associazione ma a singoli collezionisti e commercianti, che ci hanno permesso di divulgarlo a fini culturali.

Si ringraziano tutti coloro (Ditte numismatiche, Associazioni numismatiche, Banca Centrale Europea, Banca d' Italia, sponsor, soci ed amici) che hanno permesso la realizzazione di questo importante evento. Un grazie affettuoso ai due amici che ci hanno permesso di avere contatti con l'estero: il Prof. Giorgio Frezza in lingua inglese e la Prof.ssa Anna Rita Pantano in francese.  

 

     

L'annullo speciale delle Poste Italiane.
La postazione postale pronta per l'inaugurazione.
L'On.le Senatore Oreste Tofani e il Sindaco Costantino Magliocca inaugurano La Mostra.
Il Preside Prof. G.B. Mantovani ricorda i valori e gl'ideali europei.
Ci si sofferma dinanzi ai pannelli con la storia della moneta unica...
...e a quelli con la descrizione di ogni moneta delle varie Nazioni.
Si fa una ripresa alla vetrina contenente le rare monete in euro del Vaticano.
E arrivano le scuole elementari...
...pronte a giocare con le monetine in euro.
Tanti piccoli studenti desiderosi di apprendere.
Molti giovani curiosi di apprendere...
...e con molti interrogativi sulla nuova moneta.
Si indica allo scultore-medaglista Luciano Zanelli e Sig.ra il percorso della Mostra.
A sorpresa dalla Sardegna arriva il pittore Umberto Taccola.
Giungono tanti altri alunni...
...e giovani studenti...
...tutti insieme per vedere, imparare...
...e per una bella foto ricordo.
L'insegnante firma il registro con un arrivederci.