BANCONOTE IN EURO: gli Errori, le Varietà e gli ... ALIENI!

BANCONOTE IN EURO: gli Errori, le Varietà  e gli ... ALIENI!

BANCONOTE IN EURO: gli Errori, le Varietà e gli ... ALIENI!

Nel campo collezionistico delle monete, francobolli, fumetti ecc. i termini "errore" e "varietà" spesso coincidono o si confondono. In effetti l'errore compiuto materialmente da un tecnico prima o durante l'operazione di conio o di stampa produce nel contempo una varietà che, se non viene subito corretto l'errore, diviene ricercata e valutata dal collezionista e dall'operatore commerciale.

Facciamo un esempio elementare, ben noto negli ambienti dei cultori e curiosi delle banconote in euro: il biglietto da 50 € prima serie (Italia tirature S048 e S051) riportante per sbaglio il filo di sicurezza con la scritta 100 €. Tale errore umano ha comportato conseguenzialmente delle varietà, che sono state oggetto anche di articoli della stampa nazionale ed estera.

Nel contempo anche i macchinari più evoluti e le tecnologie più avanzate non sono esenti da imprevisti durante il continuo lavoro cui sono sottoposti nei vari passaggi occorrenti per poter stampare miliardi di banconote in euro, necessarie per il fabbisogno monetario dell'Eurozona.

Nel precedente articolo "BANCONOTE IN EURO: errori, varietà e stranezze" abbiamo accennato a diversi tipi di varietà ed errori, ricevendo da parte di alcuni collezionisti e curiosi domande sulla possibile rarità di banconote da loro rinvenute e riportanti "diversità". In quasi tutti i casi abbiamo dato, con nostro dispiacere, delle delusioni, in quanto ci si trovava di fronte a delle particolarità (anche piacevoli da collezionare) ma di modesto plusvalore economico: colori più o meno intensi sulle banconote dello stesso taglio, ma provenienti da stamperie diverse, qualche cifra della serie spostata di circa 1 mm più in basso rispetto alle altre, qualche biglietto più alto di ½ mm a confronto di un altro della stessa serie.

« Ma allora come fanno alcuni a trovare le rarità? » si chiede e ci chiede un affezionato visitatore.

La risposta più ovvia è "Ci vogliono molta fortuna e pazienza! » e, a comprova di ciò abbiamo già citato degli esempi, e ne riportiamo altri, riguardanti il rinvenimento di banconote non comuni.

Abbiamo già dato la notizia da parte dell'amico ZEN48 del ritrovamento, avvenuto lo scorso anno della banconota da 50 euro tipo “Europa” della Banca d'Italia serie SA3020666666 con la doppia combinazione di sei cifre uguali consecutive  e poste alla fine tanto da costituire il palindromo breve ripetuto in verticale. Un bel pezzo in condizioni FDS.

Tre mesi orsono, proprio dallo stesso distributore automatico bancario il nostro amico Filippo rinveniva la banconota da 50 euro tipo “Europa” della Banca d'Italia serie SE6169999969 con la doppia combinazione della presenza di sole tre cifre (1, 6 e 9) e della ripetizione di cinque cifre uguali consecutive (vedere immagine in calce). Una buona banconota FDS, notata dal nostro amico però con ritardo; infatti se avesse ripetuto subito un nuovo prelievo con molte probabilità avrebbe trovato una banconota ancora migliore cioè la SE6169999996 con la presenza di sei cifre uguali consecutive.

Diversi anni fa, poco tempo dopo la loro prima comparsa (tirature J002 e J003 in circolazione tra febbraio e maggio 2002) fece molto scalpore il rinvenimento di un certo numero di banconote da € 50 dell'ITALIA, prima serie a firma Duisenberg, con il filo metallico di sicurezza rotto in più parti (soprattutto in corrispondenza della scritta € 50), come si può osservare nell'esempio riportato in calce (con particolare del filo difettoso e con la banconota in cui è presente).

In anni più recenti, sempre stampate dalla Banca d'italia ma apparse in Germania, sono state trovate alcune banconote da € 5 (tiratura S001) con la banda iridescente invertita. Ne sono note diverse circolate ma pochissime in stato FDS. Nell'immagine a fianco a destra e nell'altra in calce il particolare del rarissimo biglietto, riportato nel sito dello studioso francese Guy SOHIER liste.eurobillets.free.fr (riproduzione gentilmente concessaci). Per comodità di confronto a sinistra il particolare anche di un'altra banconota da 5 € con la normale banda.

 

« Sono un pensionato – ci scrive il Sig. Beppin di Ceggia (VE) – e vi devo confessare che, da quando sto alla ricerca di qualche banconota simile a quelle da voi riportate nel sito, non sono mai riuscito a reperirne qualcuna. A tal punto che le vostre rarissime banconote per me assomigliano a degli alieni ».

Nel ribadire al caro amico pensionato: « Abbi fiducia e molta pazienza! », siamo rimasti piacevolmente colpiti dal termine "alieni" affibbiato ai rarissimi biglietti in euro e, sperando di farlo contento ed incuriosire maggiormente, gli presentiamo due di queste banconote molto particolari, di cui anche gli esperti ancora non riescono a ben individuare le cause della loro "originalità".

Prendiamo due esempi, uno risalente al 2008 e tratto dal libro di Guy Sohier "Les Eurobillets 2002-2009" © Edition Victor Gadoury, il secondo relativo ad un recentissimo ritrovamento:

1) COLORI SPARSI

All'inizio del 2008 da un distributore automatico austriaco vengono prelevate alcune banconote FDS da 10 € a firma Trichet. Con grande sorpresa sul fronte di tre di esse alcuni colori della stampa calcografica sono cosparsi in grande quantità, formando delle vistose macchie (vedere immagine in calce e il particolare a lato con l'arco romano e l'indicazione 10 completamente coperti da inchiostro). La tiratura è F010 e la lettera della serie è la N, indicante l'Austria. Il grande esperto francese Sohier ha il modo di analizzare questi particolari esemplari e di constatarne l'autenticità e particolarità, ma non riesce a comprendere come possa essere successo un'anomalia simile. Il verso del biglietto appare normalissimo.

 

2) COLORE DIVERSO

3 maggio 2019. Il sig. Francesco M. di Sperlonga (LT) ci segnala di aver qualche giorno prima prelevato una somma di denaro dal bancomat delle poste della cittadina balneare laziale e di aver notato su una delle banconote da 50 € un'evidente diversità di colore sul fronte. Dall'immagine fotografica inviata tale diversità attira subito l'attenzione e, anche se il biglietto è uscito da un bancomat di un ufficio pubblico, apparendo in ottime condizioni e circolato, occorre prudenza sull'autenticità dello stesso. Incuriositi ci rechiamo nella non lontana cittadina, muniti del necessario per effettuare i primi rilievi: lampada U.V., lente d'ingradimento e un paio di banconote da 50 € serie "Europa" FDS. L'esperienza è interessante e diviene, man mano che procede l'esame, sempre più avvincente. La banconota (vedere immagine a fianco del titolo) appare, dai particolari ingranditi (vedere le 2 immagini sottostanti a sinistra) ed analizzati, autentica e non è solo il vistoso fronte degno di grande interesse, ma anche il verso presenta delle piccole particolarità difficilmente riscontrabili in altri biglietti: un piccolo filo verticale (inserito nell'impasto della carta) nei pressi della finestrella con Europa e delle macchioline di colore (non di sporco) in alto a destra (vedere i 2 particolari sottostanti a destra e la banconota intera in calce). Pignoli al massimo, facciamo ulteriori prove recandoci in un negozio e in una banca dotati di apparecchiature elettroniche rilevatrici di banconote false. Tutto appare regolare e ci complimentiamo con il sig. Francesco. Resta l'arcano per il biglietto ... alieno e molte domande a cui forse, prima o poi, si riuscirà a dare risposte: com'è successa l'anomalia?; esistono altre banconote uguali e risultano circolate normalmente?; come mai un vistoso difetto, come quello riscontrato, è passato inosservato ai controlli sempre più rigorosi della stamperia e della Banca d'Italia?; come dare un valore commerciale alla banconota, se risultasse unica del genere?.

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In attesa di reperire altri ... alieni, ai posteri l'ardua sentenza collezionistica!

Per i giovani cercatori (di banconote) d'oro, un semplice consiglio: prendete tutto come un gioco e lasciate fare alla sorte. Dagli esempi sopra riportati si è visto che occorre possedere una certa conoscenza nel campo e controllare sempre quello che vi potrebbe capitare per caso tra le mani. E non è detto che, avendo molte mazzette di banconote a disposizione (vedere immagine in calce, dove è possibile notare anche la presenza di banconote provenienti da stamperie diverse dell'Eurozona: Germania, Italia e Olanda), si è sicuri di trovare quella giusta. È capitato di poter controllare ben 40 mazzette di banconote di piccolo taglio (5 e 10 €) e di trovarne solo 2 esemplari con radar breve verticale e 2 con la presenza delle cifre tutte pari, cioè biglietti non comuni ma di piccolo valore collezionistico.

 

 

Si ringrazia lo studioso francese Guy SOHIER,  eminente autore dei seguenti libri, che trattano in modo specializzato la tematica delle euro-banconote:

Les Eurobillets 2002-2007 - © Éditions Victor Gadoury, MC-98000 Monaco;

Les Eurobillets 2002-2009 - © Éditions Victor Gadoury, MC-98000 Monaco;

Les Eurobillets Millésime 2002 Millésime 2013 – © Édition Numismatique & Change, 55800 Revigny-sur-Ornain.

In essi sono presenti molti altri esempi di banconote con varietà ed errori.

Alcuni libri sono reperibili sul mercato francese o presso l'Autore. Soci e amici di questo Circolo possono rivolgersi all'Associazione, che cercherà di fornire quelli ancora disponibili a prezzo di costo.

Per essere sempre aggiornati su tutte l'emissioni delle banconote in euro (con l'indicazioni delle tirature e delle quotazioni) è indispensabile seguire il prezioso sito dello stesso Guy SOHIER : liste des eurobillets , facilmente comprensibile da tutti anche se scritto in francese.

Un grazie particolare agli amici Pietro Di Cecco, Roberto Consolo, al prof. Ritarossi Mario per la sua pazienza e ai tanti visitatori che ci scrivono.

 

I © delle immagini del presente articolo appartengono a tutti gli aventi diritto (Banca Centrale Europea, Banche nazionali dell'Eurozona, proprietari delle banconote ecc.). Vengono qui riprodotte solo a scopo culturale e divulgativo.

 

 

 

    

 

 

 

50 € serie "Europa" della Banca d'Italia con solo tre cifre e stesso numero ripetuto cinque volte consecutivamente.
Banconota da 50 € prima serie con particolare del filo metallico rotto...
.. si tratta del biglietto a firma Duisenberg, tiratura J002...
... della Banca d'Italia serie S03140762371.
Banconota da 5 € serie "Europa" con banda iridescente invertita.
Banconota da 10 € prima serie con il fronte cosparso da grosse macchie d'inchiostro.
Il verso della banconota con "cambio colore" ed altre particolarità.
Un bel gruppo di mazzette, ma ci sarà qualche buona combinazione numerica?